Pavia loves SISAL

 

E mentre Alessandro Cattaneo continua ad autoproclamarsi “sindaco no slot”, stringe accordi con SISAL, una delle maggiori concessionarie del gioco d’azzardo in Italia, permettendole di ampliare il proprio giro d’affari. Infatti il Comune di Pavia ha appena siglato un accordo con SISAL grazie al quale (o sarebbe meglio dire “a causa del quale”) in tutti i bar, tabacchi, edicole della rete SisalPay sarà disponibile il servizio di pagamento delle contravvenzioni e dei servizi scolastici pavesi. Sostanzialmente si dà in mano ai signori del gioco d’azzardo la gestione di altri servizi un tempo pubblici (SISAL si occupa già del pagamento delle principali utenze domestiche, dei tributi locali e nazionali, per non parlare della biglietteria ferroviaria e dei ticket sanitari) con il doppio risultato di aumentare i guadagni della già straricca lobby dell’azzardo e di invogliare baristi, tabaccai e giornalai a entrare a far parte del “magico mondo” di SisalPay (il che, sappiamo, comporta l’entrare a far parte anche del “magico mondo” dell’offerta di gioco d’azzardo).Tutto questo senza spiegare che, pagando negli uffici postali si spende dai 0,70 al 1,30 € di commissione mentre nei punti vendita Sisalpay costa 2 €.

Pubblicato in Blog, Notizie locali, Pavia
2 commenti su “Pavia loves SISAL
  1. Giorgio ha detto:

    Solita disinformazione……io ho una tabaccheria, ho sisal pay (lo uso per il lotto) e non ho le macchinette per slot……smettiamola per favore di gettare merda sui proprietari delle tabaccherie………grazie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ricevi gli aggiornamenti via Email

Iscriviti con la tua mail per ricevere gli aggiornamenti di questo blog direttamente nella tua casella!

Unisciti a 59 altri iscritti